CAPELLO in Russia per crescere ancora

CAPELLO in visita a CLAAS Russia.

Martedì 14 maggio una delegazione della CAPELLO si è recata in visita al nuovissimo stabilimento della CLAAS a Krasnodar, nel territorio di Kuban, in Russia, conosciuto per essere la zona d’origine del popolo cosacco. Qui, in un clima di positiva collaborazione imprenditoriale, il Dr. Ralf Bendisch, direttore generale dello stabilimento, ha mostrato personalmente tutte le fasi di lavorazione e assemblaggio della futuristica fabbrica, fiore all’occhiello dell’azienda CLAAS.

Insieme ad Alberto Capello, responsabile strategie mercato della CAPELLO, era presente il Dr. Kuznetsov Eduard, membro Deputato per le politiche di bilancio, finanze e politica fiscale della regione di Krasnodar. La delegazione CAPELLO ha poi incontrato il vicedirettore del Dipartimento delle Politiche Industriali della Regione di Krasnodar, Mostovoi Vladimir, insieme al Direttore del Dipartimento di Ingegneria del Ministero dell’Agricoltura della regione di Krasnodar.  

CAPELLO e CLAAS un legame che continua.

L’invito a visitare l’impianto della CLAAS è stata una gradita conferma volta a rafforzare la storica partnership commerciale che lega i due brand. Infatti, CAPELLO fornisce a CLAAS le testate per la raccolta del mais sin dal 1997. Un legame così duraturo sottolinea la notevole qualità e competitività dei prodotti CAPELLO, a cui CLAAS non vuole e non può rinunciare, mentre si affaccia ad un mercato russo, legato alla meccanizzazione agricola, sempre in maggiore espansione.

CAPELLO è presente sul mercato sovietico dal 2004, e oggi è presente con una fitta rete di distributori e concessionari. Il territorio di Kuban, con le sue basse colline e la sua immensa pianura, è il più votato alla produzione cerealicola. E anche nella grande Russia, CAPELLO, con le testate per la raccolta del mais e del girasole, è apprezzato per l’alta qualità, l’affidabilità  per il servizio post vendita e l’assistenza al cliente.